BitLocker, come proteggere i dati su hard disk e SSD e chiedere una password all’avvio

BitLocker, applicazione che ci permette di crittografare il nostro hard disk

19 Marzo 2019 – Su computer con sistema operativo Windows troviamo una funzione, installata di default, che ci consente di crittografare un intero disco rigido. In questo modo aumenteremo la sicurezza dei documenti e dei contenuti multimediali salvati sul nostro PC. Lo strumento si chiama BitLocker, ed ecco come attivarlo.

Come detto BitLocker si trova di default su sistemi Windows, ma lo strumento non viene attivato in automatico. Dovremo essere noi a impostarlo manualmente per migliorare la sicurezza informatica. Innanzitutto dobbiamo specificare che ci sono tre versioni Windows sulle quali BitLocker è pre-impostato: Windows 10, Windows 8, e Windows 7 Ultimate. Con BitLocker possiamo decidere di crittografare l’intero hard disk oppure creare un “contenitore” protetto da crittografia nel quale inserire solamente i documenti più importanti e riservati. Per una maggiore sicurezza il consiglio è quello di crittografare ogni dato.

Cos’è BitLocker

Crittografare un’intera unità d’archiviazione con BitLocker è molto semplice. Basta attivare il servizio e proteggerlo con un PIN. Prima di vedere come attivare la funzione però dobbiamo controllare se il nostro sia un computer con una Trusted Platform Module (TPM) sulla scheda madre. Si tratta in pratica di un chip che genera e memorizza le chiavi crittografiche usate da BitLocker. Se non abbiamo il chip TPM possiamo comunque attivare BitLocker, ma sarà un po’ meno sicuro. Inoltre con BitLocker oltre al disco rigido, grazie alla funzione denominata BitLocker To Go, potremmo proteggere anche le unità esterne, come per esempio le chiavette USB o gli hard disk esterni.

Fonte Tecnologia.Libero

La crittografia consente di proteggere i dati nel dispositivo in modo che l’accesso sia consentito solo a persone che dispongono dell’autorizzazione. Se la crittografia dispositivo non è disponibile nel tuo dispositivo, potresti essere in grado invece di attivare la crittografia BitLocker standard. Tieni presente che BitLocker non è disponibile in Windows 10 Home Edition.

Attivare la crittografia dei dispositivi

Attivare la crittografia dei dispositivi

  • Accedi a Windows con un account amministratore (potrebbe essere necessario disconnettersi e accedere nuovamente per cambiare account). Per ulteriori info, vedi Creare un account utente locale o amministratore in Windows 10.
  • Seleziona il pulsante Start , quindi seleziona Impostazioni  > Aggiornamento e sicurezza > Crittografia dispositivo. Se l’opzione Crittografia dispositivo non viene visualizzata, non è disponibile. Potresti essere in grado invece di utilizzare la crittografia di BitLocker standard.
  • Se la crittografia dispositivo è disattivata, seleziona Attiva

Attivare la crittografia di BitLocker standard

  • Accedi al tuo dispositivo Windows con un account amministratore (potrebbe essere necessario disconnettersi e accedere nuovamente per cambiare account). Per ulteriori info, vedi Creare un account utente locale o amministratore in Windows 10.
  • Nella casella di ricerca sulla barra delle applicazioni, digita Gestione BitLocker, quindi selezionalo nell’elenco dei risultati. Oppure puoi selezionare il pulsante Start, quindi in Sistema Windows, seleziona Pannello di controllo. In Pannello di controllo, seleziona Sistema e sicurezza, quindi in Crittografia unità BitLocker, seleziona Gestisci BitLockerNota: Questa opzione verrà visualizzata solo se BitLocker è disponibile per il tuo dispositivo. Non è disponibile in Windows 10 Home Edition.
  • Seleziona Attiva BitLocker e segui le istruzioni.

Fonte Support Microsoft

Vuoi saperne di più e scoprire se il tuo dispositivo supporta la crittografia dispositivo? Bene, continua con questo articolo dedicato alla Crittografia dispositivo in Windows 10