Fatturazione Elettronica

Danea EasyFatt

Danea easyFatt, il gestionale di fatturazione elettronica e di magazzino usato da oltre 100.000 imprese italiane.

Ideale per aziende, artigiani, negozianti, professionisti e chiunque abbia l’esigenza di emettere fatture e gestire un magazzino.

Software di fatturazione elettronica, prima nota cassa, gestione magazzino, vendite e acquisti. Ideale per piccole imprese e professionisti. Easyfatt è un programma italiano al 100% e sempre aggiornato, ideato per professionisti e piccole/medie imprese e usato ogni giorno da oltre 100.000 aziende.

Devi preparare preventivi, stampare fatture, emettere DDT, inviare ordini a fornitori, oppure controllare le scorte di magazzino? Easyfatt è il programma che fa per te! Viene usato da migliaia di aziende in tutta Italia: dal panettiere al mobiliere, dal geometra al meccanico, dal commerciante al notaio, dal fiorista al negozio on-line. Easyfatt viene scelto da chi non vuole un complicato programma di contabilità ma preferisce disporre di uno strumento pratico e snello che lo assista veramente nell’attività lavorativa. Grazie all’intuitiva interfaccia utente sarà un gioco da ragazzi compilare la prima fattura, così come controllare le giacenze di magazzino oppure verificare lo stato dei pagamenti

EasyFatt e la Fatturazione Elettronica

 

 

Fattura elettronica in ritardo o mancata emissione: le sanzioni

In caso di omessa o tardiva emissione della fattura il regime sanzionatorio previsto è regolato dall’art. 6 del D.lgs n. 471/1997 in base al quale:

  • il soggetto che viola gli obblighi inerenti alla documentazione e alla registrazione di operazioni imponibili è punito con la sanzione amministrativa compresa fra il 90% e il 180% dell’imposta relativa all’imponibile non correttamente documentato o registrato nel corso dell’esercizio. La medesima sanzione è prevista per il soggetto che indica, nella documentazione o nei registri, una imposta inferiore a quella dovuta;
  • la sanzione è dovuta nella misura da euro 250 a euro 2.000 quando la violazione non ha inciso sulla corretta liquidazione del tributo;
  • in caso di violazioni relative ad operazioni non imponibili, esenti, non soggette ad Iva o soggette all’inversione contabile di cui agli artt. 17 e 74, co. 7 e 8 del D.p.r. 633/1972,  la sanzione amministrativa è compresa tra il 5% e il 10% dei corrispettivi non documentati o non registrati. In Tuttavia, quando la violazione non rileva neppure ai fini della determinazione del reddito si applica la sanzione amministrativa da euro 250 a euro 2.000;
  • viene comunque prevista una sanzione minima che non può essere inferiore a euro 500.

Per venire incontro alle possibili difficoltà incontrate dai contribuenti nel rispettare le tempistiche previste per i nuovi adempimenti il D.L. 119/2018, Decreto Collegato alla Legge di Bilancio 2019 ha introdotto un regime transitorio nell’ambito del quale si prevede una attenuazione o annullamento delle sanzioni per la tardiva emissione della fattura elettronica. In particolare viene previsto che per il primo semestre del periodo d’imposta 2019 le sanzioni previste in caso di omessa o tardiva fatturazione:

  • non si applicano se la fattura viene emessa entro il termine di effettuazione della liquidazione periodica Iva;
  • si applicano con una riduzione dell’80% a condizione che la fattura sia emessa entro il termine di effettuazione della liquidazione Iva del periodo successivo.

Maggiori informazioni su Danea EasyFatt