Harmony OS Huawei

HarmonyOS  è un sistema operativo creato e sviluppato da Huawei presentato il 9 agosto 2019

Nel maggio 2019, a seguito delle sanzioni economiche imposte dal presidente Donald Trump e il seguente impedimento all’utilizzo di Android, Richard Yu, CEO di Huawei, in un’intervista al settimanale tedesco Die Welt ha annunciato un piano B che prevede l’uso di Hongmeng Os qualora le sanzioni economiche dell’Unione Europea avessero impedito l’uso di Windows e Android, confermando l’accelerata allo sviluppo del sistema operativo, con l’obiettivo di implementarlo nei nuovi smartphone nel novembre dello stesso anno.

 Ha dichiarato anche che avrebbe preferito collaborare con gli ambienti di Google e Microsoft.  A luglio del 2019, il presidente di Huawei, Liang Hua, ha dichiarato che Hongmeng OS è stato progettato per applicazioni industriali e la compagnia non aveva ancora deciso se lo avrebbe reso disponibile nel prossimo futuro anche per gli smarthphone. Le sue parole sono state riprese dalla vicepresidente del gruppo, Catherine Chen, che ha dichiarato che il sistema era integrato per IOT 

Non è tuttavia stato reso chiaro se il sistema operativo Hongmeng sarà basato su Android oppure no: il responsabile del commercio estero del governo USA Kevin Wolf ha escluso questa eventualità dal punto di vista legale poiché una parte rilevante di Android è proprietà di Google Europa, ed è soggetta alla normativa commerciale dell’Unione Europea.

Rispetto ad Android ci sono diversi vantaggi. HarmonyOS è innanzitutto più “leggero”, dato che il numero di linee di codice è inferiore. Ciò riduce anche i rischi di attacchi che sfruttano eventuali vulnerabilità. È inoltre più sicuro perché non esiste un accesso root. Le prestazioni in termini di IPC (Inter Process Communication) sono fino a cinque volte superiori e la latenza è deterministica. Il compilatore Huawei Ark supporta diversi linguaggi di programmazione.

Grazie alla sua architettura può essere adattato a qualsiasi dispositivo, tra cui smartwatch, smart speaker, smart screen, smart TV e sistemi in-vehicles. L’elenco non comprende al momento smartphone e tablet, ma HarmonyOS potrebbe sostituire Android se Google non permetterà più di utilizzare il suo sistema operativo (in quanto obbligato dal governo statunitense).