Kaspersky Security Cloud

Kaspersky Security CloudKaspersky Free diventa Kaspersky Security Cloud

Intanto non preoccupatevi, il vostro Kaspersky Free continuerà a funzionare. Non sarà necessario modificare la soluzione di sicurezza né passare per forza a Kaspersky Security Cloud Free, anche se lo consigliamo vivamente. La licenza si rinnoverà automaticamente, è come se nulla fosse cambiato.

Consigliamo sempre di effettuare una pulizia (Hardware & Software) ogni sei mesi al Pc, questo per evitare che presenze “maligne” attive possano interferire, rallentare e danneggiare il computer; inoltre qualsiasi installazione di nuovo software lo renderà infetto un attimo dopo che questo software si attiverà, una volta completata l’installazione.

 

Importante in questi casi è effettuare un Backup dei vostri dati più importanti (Come effettuare una backup dei dati)

Abbiamo creato Kaspersky Security Cloud che vi renderà la vita più facile e che tiene in considerazione questa tendenza generalizzata.

No, non si tratta di un’utility antivirus: sì, ovviamente comprende una protezione antivirus, ma non è solo questo. Kaspersky Security Cloud analizza il vostro comportamento e vi fa da soffice cuscino nel caso doveste cadere in qualche trappola digitale.

Iniziamo parlando delle nuove funzionalità di sicurezza. Kaspersky Security Cloud – Free per Windows offre tre nuove grandi novità (e tante altre minori):

System Watcher Kaspersky Security Cloud

Effettua l’analisi comportamentale e blocca anche le minacce sconosciute seguendo il loro comportamento. Ad esempio, se un’applicazione prova a cifrare troppi file allo stesso tempo, potrebbe trattarsi probabilmente di un ransomware e non gli dovrebbe essere dato il permesso di fare alcunché.

System Watcher blocca tali attività e annulla le modifiche eseguite dal malware. System Watcher era una funzionalità già presente nelle nostre soluzioni premium, ma da oggi è parte integrante di Kaspersky Security Cloud – Free.

Prevenzione Automatica degli Exploit 

E’ un’ulteriore componente comportamentale, che si occupa della protezione dai malware che sfruttano le vulnerabilità presenti in piattaforme e applicazioni di grande uso (come Java, Adobe Flash Player, Adobe Acrobat, browser Internet etc.).

La maggior parte dei computer ha questi programmi installati e in essi si riscontrano periodicamente numerosi bug. Hacker e malintenzionati sfruttano queste vulnerabilità per installare e attivare malware (con l’aiuto di programmi speciali chiamati exploit) sui computer degli utenti che non hanno aggiornato tali software.

La funzionalità di Prevenzione automatica degli exploit identifica e blocca questi tentativi di sfruttare le vulnerabilità mediante il riconoscimento di schemi tipici di comportamento.

Anti-Blocker Kaspersky Security Cloud

Come indica il nome stesso, protegge i dispositivi dai Trojan blocker, un tipo di malware che non solo cifra i file ma blocca l’intero computer e richiede un riscatto. Anche quando il malware riesce a trovare il modo per insinuarsi nel sistema, la funzionalità Anti-Blocker vi aiuterà a bypassare il blocco e a eliminare il malware.

Queste tre funzionalità fanno da complemento al già estremamente affidabile motore antivirus e alle altre funzionalità che conoscete bene come antiphishing, antivirus per e-mail, antivirus web e tastiera sicura su schermo, già presenti nella nostra soluzione di sicurezza gratuita Kaspersky Free.

In generale, in termine di protezione dai malware, Kaspersky Security Cloud – Free è una soluzione molto migliorata rispetto alla versione di Kaspersky Free dell’anno scorso, che ha già conquistato la fiducia di numerosi utenti in tutto il mondo. Kaspersky Security Cloud è molto più di un antivirus e vi risulterà evidente anche utilizzando la versione gratuita.

Cos’altro offre?

In un altro post abbiamo già parlato di Kaspersky Security Cloud e dei scenari adattivi possibili. Ovviamente la versione gratuita include un numero inferiore di funzionalità e scenari rispetto alla versione a pagamento, ma ne avrete comunque numerosi a disposizione. E grazie a ciò, la vostra soluzione di sicurezza vi consiglierà alcune funzionalità proprio quando ne avrete bisogno.

Ad esempio, quando create un account su un nuovo social network, se la password che avete scelto è troppo semplice e potrebbe essere facilmente craccata dai cybercriminali, Kaspersky Security Cloud – Free vi avviserà e starà a voi decidere se seguire le indicazioni del programma o disattivare questa funzionalità.

In ogni caso, avrete capito i rischi a cui andate incontro avendo la consapevolezza di ciò che potrebbe accadere.

Un altro esempio: un servizio online che siete soliti utilizzare ha sperimentato una fuga di dati dagli account, compresi i vostri.

In questo caso, Kaspersky Security Cloud – Free vi avviserà della necessità di cambiare la vostra password. E ancora: il vostro client torrent contiene una pericolosa vulnerabilità; riceverete un messaggio che vi ricorderà di installare una versione più recente del programma, dove è stata pubblicata la patch.

Se state utilizzando una rete Wi-Fi non sicura attraverso la quale potrebbero essere intercettati i vostri dati, il sistema vi suggerirà di impiegare una VPN per cifrare tutti i dati inviati dai vostri dispositivi in uso.

Oppure, se l’indirizzo che state utilizzando per il vostro account My Kaspersky si trova in un database di account che hanno subito una fuga di dati, verrete avvisati immediatamente.

Se installato su dispositivi Android, Kaspersky Security Cloud – Free si assicurerà che la vostra batteria non si scarichi in modo inaspettato. Il servizio di sicurezza vi informerà di qualsiasi consumo anomalo ed eccessivo di batteria per evitare che il vostro dispositivo vi abbandoni proprio quando ne avete più bisogno o vi consentirà di continuare a usare le funzionalità più importanti del vostro smartphone.

Un’altra opzione molto utile per dispositivi Android è la possibilità di analizzare le app in uso, suggerendovi di cancellare quelle che non vi servono per guadagnare spazio sul dispositivo (ed evitare che il telefono sia esposto a rischi aggiuntivi).

Fonte: Kaspersky Security Cloud