Pulizia Pc (Hardware)

Se è tua intenzione rimettere “a nuovo” un PC fisso, per prima cosa, scollega l’alimentazione come raccomandato in precedenza, quindi assicurati di rimuovere tutti i cavi collegati al case (inclusi quelli per il monitor per l’elettricità) e di posizionare il case su una superficie rigida sufficientemente alta (per esempio un tavolo o una scrivania vuota), in modo da poter raggiungere tutti i lati stando in piedi. Fatto ciò, segui le istruzioni che ti fornisco nelle sezioni successive per ripulire ciascun componente.

Case

Il case è la scocca esterna del computer e necessita di regolare pulizia, per evitare gli accumuli di polvere e sporcizia di altro tipo, sui lati della relativa superficie. Pulire il case è molto semplice: procurati un panno in microfibra asciutto e passalo su ogni lato della “scocca”, avendo particolare premura per le fessure degli slot, le eventuali griglie delle ventole di raffreddamento e per il lato che normalmente poggia sul pavimento o sulla superficie d’appoggio. Se necessario, aiutati con un pennello per raggiungere le zone più impervie.

Processore e Dissipatore

Le due componenti più delicate da pulire sono senza ombra di dubbio il processoree il relativo dissipatore. Quest’ultimo, in particolare, tende ad accumulare sempre molta polvere con il passare degli anni, polvere che si deposita sulla ventola di raffreddamento, diminuendo l’efficienza della stessa (oltre a renderla molto rumorosa ad alti regimi di rotazione). Un dissipatore poco efficiente si traduce in un minore trasferimento di calore, che porta il processore a lavorare su temperature più elevate. Nei casi più gravi, si può incappare in rallentamenti del computer o veri e propri blocchi dovuti alla temperatura troppo elevata.

Per poter procedere con la pulizia, identifica i blocchi di fissaggio del dissipatore (presenti ai 4 angoli della superficie di contatto), ruota, se necessario, i perni presenti in loro corrispondenza, dunque, sollevali verso l’alto, così da poter sfilare delicatamente il dissipatore dalla sua posizione. Alcuni dissipatori possono essere fissati anche con delle semplici viti, da rimuovere con l’ausilio di un piccolo cacciavite, o con un meccanismo “a scatto” formato da una sola leva.

Scheda Madre

La scheda madre necessita di una pulizia sommaria, visto che, trovandosi quasi sempre in posizione verticale, la polvere si accumula con notevole difficoltà. Se noti la presenza di polvere in alcuni connettori o in punti precisi della scheda madre, puoi provare ripulirli con un panno in microfibra o utilizzando una bomboletta d’aria compressa: in quest’ultimo caso, accertati di non “spruzzare” in prossimità dei connettori esposti.

Per migliorare la circolazione dell’aria all’interno del computer, puoi inoltre optare per la rimozione delle unità ottiche interne e puntare su un masterizzatore USB esterno, da collegare solo all’occorrenza. Come dici? Ritieni che questa soluzione sia piuttosto interessante ma non sai proprio cosa acquistare? Allora ti consiglio di dare un’occhiata alla mia guida dedicata a questi supporti, nella quale ti ho fornito preziose informazioni in merito, oltre che una serie di consigli per l’acquisto.

Galleria Immagini

Alloggio HD e CD

Immagine 1 di 14

Fonte Aranzulla

Potrebbe piacerti...